sabato 13 maggio 2017

0 Fabrizio De Andrè - Khorakhanè - A forza di essere vento

"Il cuore rallenta e la testa cammina
in un buio di giostre in disuso
qualche rom si è fermato italiano
come un rame a imbrunire su un muro
saper leggere il libro del mondo
con parole cangianti e nessuna scrittura
nei sentieri costretti in un palmo di mano
i segreti che fanno paura
finché un uomo ti incontra e non si riconosce
e ogni terra si accende e si arrende la pace"


I RIBELLI

I RIBELLI

Archive

Popular Posts

Blogger templates

 

Blogroll

About