giovedì 18 maggio 2017

0 Kati Horna, la fotografa Anarchica nella guerra di Spagna.

Il 19 maggio 1912 nasce a Szilasbalhás, Ungheria, la fotografa Anarchica Katalin Deutsch Blau, conosciuta come Kati Horna.
Ai 19 anni andò in Germania dove si relaziona con il gruppo di Bertolt Brecht, scrittore antifascista, e il suo collettivo, che si era integrato a Berlino nel 1931 durante la salita del nazismo. Partecipa a diverse proteste popolari contro la dittatura, e in contemporanea si consolida la sua formazione intellettuale e artistica insieme ai considerati pionieri della fotografia moderna. Poco dopo fugge a Parigi ed entra in contatto con i circoli surrealisti. Agli inizi di 1937, durante la guerra civile spagnola si trasferisce a Barcellona. Collabora con diverse riviste Anarchiche: Libre Studio, Tierra y Libertad, Mujeres Libres e Tiempos Nuevos, e come redattrice della rivista Umbral. Dopo la sconfitta del regime repubblicano va a Parigi e da li in esilio in Messico. Da Barcellona porta con se 270 negativi fotografici sulla guerra di Spagna, nascosti in una scatola di latta, che vengono alla luce nel 1979, quando vengono acquisiti dal ministero della cultura spagnola di Salamanca. In Messico collabora con importanti periodici. Dal 1958 al 1963 insegna all’università nazionale autonoma di arti plastiche. Per molti anni realizza numerosi reportage, vincolati al movimento surrealista. Muore il 19 ottobre del 2000
a Città del Messico. Le sue opere sono state esposte nelle gallerie di tutto il mondo.


  
Ⓐ Walter Ranieri

I RIBELLI

I RIBELLI

Archive

Popular Posts

Blogger templates

 

Blogroll

About